Home 9 Opinioni e Interviste 9 società 9 Concretezza e tempestività

Concretezza e tempestività

Cagliari, 20 marzo 2024

 

Concretezza e tempestività.

Serve essere subito pronti su sanità, energia, scuola, agricoltura, trasporti attività produttive e così via.

In una svolta storica per la Regione Sardegna, la recente vittoria elettorale ha aperto le porte a un nuovo capitolo di speranza e rinascita. La coalizione oggi al governo, armata di un programma ambizioso e innovativo, si è impegnata a rispondere con determinazione alle sfide cruciali che attendono l’isola. Queste priorità non sono semplicemente punti di un’agenda politica, ma le colonne portanti su cui costruire un futuro di benessere e prosperità per tutti i sardi.

In un momento in cui la crisi sanitaria globale ha messo a dura prova i sistemi di cura, la promessa di una sanità regionale più forte ed efficiente risuona come un impegno vitale per garantire a ogni cittadino l’accesso a cure di qualità. Nel campo dell’energia, l’isola si trova di fronte a un’opportunità unica di diventare un modello di sostenibilità, sfruttando le sue abbondanti risorse naturali per una transizione energetica. Ciò non solo contribuirà a mitigare l’impatto ambientale, ma assicurerà anche alla Sardegna una maggiore autonomia, non solo energetica. L’istruzione è il motore del progresso e investire nella scuola significa costruire le fondamenta di una società più equa e informata. La coalizione ha pertanto riconosciuto l’urgenza di riformare il sistema scolastico regionale, promuovendo l’eccellenza e l’innovazione per preparare le nuove generazioni alle sfide del domani. L’agricoltura, pilastro dell’economia regionale, richiede un’attenzione speciale per superare gli ostacoli di un mercato sempre più competitivo. Il sostegno a pratiche sostenibili e all’innovazione tecnologica può rivitalizzare questo settore, garantendo ai produttori locali di prosperare e contribuire all’autosufficienza alimentare dell’isola.

Per realizzare questa visione, è fondamentale che la nuova classe di governo sia composta dalle migliori competenze politiche, tecniche, amministrative e gestionali. Solo con un team di governanti preparati ed esperti sarà possibile superare gli anni di malgoverno e incuria che hanno afflitto la Sardegna, tracciando la strada per un futuro di stabilità, crescita e giustizia sociale.

Oggi, più che mai, la Sardegna ha bisogno di leader capaci di onorare il patto federativo sottoscritto con i cittadini, trasformando le promesse in azioni concrete. Questo è il momento di dimostrare che una nuova e sana politica non solo è possibile, ma è già all’opera per far risorgere l’isola. La sfida è grande, ma la determinazione e l’impegno della coalizione e di ogni singolo sardo possono fare la differenza per costruire insieme il futuro che la Sardegna merita.

 

Con fiducia, Nicola

ARTICOLI RECENTI

E se parlassimo di sviluppo armonico dei territori?

E se parlassimo di sviluppo armonico dei territori?

Cagliari, 19 aprile  2024   a cura di Nicola Pirina (inter alia)   Ciò che caratterizza l’eterno ripetersi della storia è l’assenza di lungimiranza, la riluttanza ad agire quando invece l’azione sarebbe semplice ed efficace, la mancanza di lucidità, la...

Breve sui territori.

Breve sui territori.

Cagliari, 19 aprile 2024   Breve sui territori.   Una recente indagine, che segnala un calo demografico di oltre ottomila unità in Sardegna (principalmente giovani) mette in luce una problematica profonda che affligge non solo la nostra regione ma l'intero...

La gestione strategica delle risorse umane

La gestione strategica delle risorse umane

Cagliari, 18 aprile 2024 La gestione strategica delle risorse umane La gestione del personale può essere fatta in modo differenti. Per un'organizzazione come la Regione sarebbe importante enfatizzare la parte strategica. La gestione strategica delle risorse umane,...

ARGOMENTI

Non c'è ancora contenuto da mostrare.