Home 9 Opinioni e Interviste 9 società 9 Innovare la Politica per trasformare l’amministrazione.

Innovare la Politica per trasformare l’amministrazione.

Cagliari, 11 aprile 2024

 

Innovare la Politica per trasformare l’amministrazione.

 

In un’epoca segnata da rapidi cambiamenti sociali, economici e tecnologici, l’urgenza di innovare i meccanismi attraverso cui operano le nostre istituzioni diventa sempre più pressante. La percezione diffusa di amministrazioni pubbliche inefficaci o disallineate rispetto alle esigenze dei cittadini chiama in causa una riflessione profonda sul ruolo della politica e sui modi in cui questa si organizza e prende decisioni. Prima di avventurarsi nella riforma di una macchina burocratica che non funziona, è essenziale rivolgere l’attenzione alla politica stessa, intesa come l’insieme degli indirizzi che governano l’azione amministrativa.

Il fulcro della questione non risiede solamente nella necessità di cambiare i volti ai vertici delle istituzioni o di introdurre tecnologie avanzate nei processi. La sfida più significativa è quella di innovare i percorsi attraverso cui vengono scelte le persone che rappresentano i cittadini, così come i modelli di governance che guidano l’azione politica. Questo implica un coraggio notevole nel cambiare gli schemi tradizionali, a partire dalla selezione degli assessori e dei membri del loro gabinetto a livello regionale, fino alla definizione di un metodo efficace che assicuri una cinghia di trasmissione funzionante tra il presidente, la giunta, i gabinetti, il consiglio regionale, le commissioni e i gruppi consiliari.

Uno dei principali ostacoli all’innovazione politica e amministrativa è rappresentato dalla resistenza al rinnovamento, un fattore umano comprensibile ma che può essere superato attraverso l’adozione di pratiche inclusive e trasparenti nella scelta dei rappresentanti e nella definizione delle politiche.

Allo stesso tempo, è fondamentale investire nella formazione di una classe politica che abbia a cuore gli interessi della collettività e che sia dotata delle competenze necessarie per navigare la complessità del mondo contemporaneo. Questo comporta anche la valorizzazione delle competenze tecniche e specifiche all’interno delle amministrazioni, affinché le decisioni politiche siano sempre più informate e basate su dati e analisi scientifiche.

Innovare i percorsi di scelta dei rappresentanti significa anche sperimentare con nuove forme di selezione e di accountability, valutazioni di performance trasparenti e meccanismi di recall per i rappresentanti che non rispondono alle aspettative dei cittadini. Questi strumenti possono contribuire a rafforzare il legame di fiducia tra elettori e eletti, incentivando una maggiore responsabilità e un orientamento al servizio.

La trasformazione delle strutture politiche e amministrative richiede un impegno condiviso e una visione lungimirante. Il mutamento non avverrà dall’oggi al domani, ma attraverso un processo graduale che coinvolga tutte le parti interessate. È cruciale che questo processo sia guidato da principi di equità, trasparenza e inclusione, in modo che l’innovazione politica possa tradursi in amministrazioni capaci di rispondere efficacemente alle sfide del nostro tempo e di promuovere il benessere collettivo.

In definitiva, la chiave per un’amministrazione che funzioni non risiede soltanto nella modernizzazione dei processi o in volti nuovi, ma in un approccio profondamente innovativo alla politica stessa. Solo attraverso la ferma volontà di ripensare i modelli di governance potremo sperare di costruire istituzioni più resilienti, antifragili, efficienti e vicine alle esigenze di chi è chiamato a servire.

 

Con precisa osservanza, Nicola

ARTICOLI RECENTI

Demoni.

Demoni.

Cagliari, 27 maggio 2024   Demoni.   Quando i sogni falliscono e ci troviamo circondati da persone che ci deludono o ci danneggiano, cerchiamo spesso rifugio negli affetti familiari o nelle amicizie più strette. Tuttavia, anche chi ci vuole aiutare può avere...

Ci sono. Ci siamo.

Ci sono. Ci siamo.

Cagliari, 23 maggio 2024   Ci sono. Ci siamo.   In un mondo sempre più frenetico e individualista, è facile perdere di vista l'importanza della solidarietà e del sostegno reciproco. Tuttavia, è proprio nei momenti di difficoltà che il valore delle reti...

Bisogna sforzarsi di fare meglio. 

Bisogna sforzarsi di fare meglio. 

Cagliari, 23 maggio 2024   Bisogna sforzarsi di fare meglio.    E a volte di fare e basta. Questo mondo è troppo grande per avere sogni piccoli. La Sardegna si trova a un bivio cruciale. Per anni, l’isola ha vissuto una sorta di stasi economica e sociale,...

ARGOMENTI

Non c'è ancora contenuto da mostrare.