Post AI/ML

Cagliari, 14 giugno 2024

 

Post AI/ML

 

Oggi ho incontrato alla fermata del pullman uno dei personaggi più belli delle scuole elementari che hanno frequentato miei figli.

Il bidello.

Oramai In pensione, di formazione laureato in filosofia, fine batterista, grande lettore, osservatore acuto della contemporaneità.

Gli siamo tutti grati ed affezionati, ha svolto un ruolo centrale.

Con lui ho dibattuto un tema che mi sembra interessante condividere con voi.

What next.

Mi spiego.

Le invenzioni e le tecnologie hanno sempre avuto un ciclo di vita che le porta inevitabilmente all’obsolescenza. Alcune tecnologie diventano obsolete rapidamente, altre seguono un percorso di obsolescenza programmata, mentre altre ancora esauriscono la loro utilità in modo fisiologico.

Oggi, l’intelligenza artificiale (AI) e il machine learning (ML) rappresentano l’hype del momento, ma è legittimo chiedersi se anche queste tecnologie incontreranno un destino simile.

L’obsolescenza delle tecnologie AI e ML è un argomento complesso.

Da un lato, queste tecnologie stanno rivoluzionando settori come la sanità, la finanza e l’intrattenimento, rendendo alcuni compiti più efficienti e precisi.

Ad esempio, AI e ML sono utilizzati per la diagnosi delle malattie, la gestione delle catene di approvvigionamento e persino nella creazione di contenuti generativi come video e immagini.

Tuttavia, l’hardware su cui queste tecnologie si basano potrebbe rappresentare un ostacolo. La crescente domanda di potenza computazionale sta mettendo sotto pressione la produzione di GPU, rendendo costosa e complessa la gestione delle infrastrutture necessarie per supportare modelli di AI sempre più sofisticati.

I costi ambientali ed energetici sono enormi.

Questo potrebbe portare a un punto di saturazione, dove l’innovazione tecnologica rallenta a causa dei limiti fisici e finanziari delle risorse hardware.

Ad esempio, tra gli altri per non tediarvi.

Quando le tecnologie AI e ML diventeranno una normalità, perderanno parte del loro fascino come novità?

Questo processo è già visibile con l’integrazione di AI in applicazioni quotidiane come assistenti vocali e sistemi di raccomandazione, che non suscitano più lo stesso entusiasmo di qualche anno fa.

Al loro posto, potremmo vedere l’ascesa di tecnologie emergenti che oggi sono ancora nelle prime fasi di sviluppo?

Una delle aree promettenti è quella dell’intelligenza artificiale generale (AGI), un tipo di AI che possiede capacità cognitive simili a quelle umane e che può apprendere e adattarsi autonomamente a una vasta gamma di compiti.

Gli esperti ritengono che siamo ancora lontani dal raggiungere un AGI pienamente funzionale.

Sarà vero?

Nel frattempo, settori come la robotica avanzata e l’informatica quantistica potrebbero prendere il sopravvento come nuovi fronti di innovazione tecnologica?

La decentralizzazione della tecnologia AI attraverso l’open source sta democratizzando l’accesso a queste potenti tecnologie, permettendo a piccole aziende e startup di sviluppare soluzioni personalizzate senza enormi investimenti infrastrutturali. Questo cambiamento potrebbe spostare il focus da poche grandi aziende tecnologiche a una miriade di innovatori indipendenti, rendendo l’ecosistema tecnologico più dinamico e diversificato.

Come qualsiasi tecnologia, anche AI e ML dovranno affrontare sfide etiche e sociali significative. La questione della disinformazione generata dall’AI, la perdita di posti di lavoro dovuta all’automazione e le implicazioni sulla privacy sono solo alcuni dei problemi che dovranno essere risolti per garantire un’adozione sostenibile e responsabile di queste tecnologie.

In sintesi, mentre AI e ML continueranno a evolversi e a integrarsi nelle nostre vite quotidiane, è probabile che altre tecnologie emergenti prenderanno il loro posto sotto i riflettori.

La vera sfida sarà gestire l’obsolescenza e le transizioni tecnologiche in modo da massimizzare i benefici per la società nel suo complesso.

 

Con attenzione, Nicola

ARTICOLI RECENTI

Testardo

Testardo

Cagliari, 24 luglio 2024   Testardo.   La testardaggine, spesso vista come un difetto o una caratteristica negativa, può in realtà essere una virtù indispensabile per chi aspira a comprendere e risolvere le questioni più complesse. Senza di essa, rischiamo...

Scelte.

Scelte.

Cagliari, 22 luglio 2024   Scelte.   Nel corso della nostra esistenza, siamo il prodotto delle scelte che compiamo, un concetto apparentemente semplice ma carico di complessità e profondità. Queste scelte non sono sempre il risultato di una pura razionalità...

Marinai.

Marinai.

Cagliari, 22 luglio 2024   Marinai.   Nel vasto mare della vita, le tempeste rappresentano le sfide e le difficoltà che inevitabilmente incontriamo. I grandi marinai, coloro che navigano con saggezza e coraggio, attendono con determinazione queste tempeste,...

ARGOMENTI

Non c'è ancora contenuto da mostrare.