Sinistra.

Cagliari, 27 aprile 2024

 

Sinistra.

In molte democrazie occidentali, la sinistra politica sembra trovarsi in una fase critica, se non di crisi. Negli ultimi anni, la scena politica di sinistra è stata caratterizzata da una competizione interna poco riconosciuta ufficialmente ma fortemente avvertita, una sorta di gara a chi si proclama più genuinamente progressista, più autenticamente socialdemocratico o più rigorosamente aderente ai principi originari. Tuttavia, questa competizione, anziché rafforzare la sinistra, sembra averla definitivamente frammentata, lasciando molti elettori disillusi e distanti.

In Sardegna siamo cintura nera nono dan.

 

La sinistra tradizionalmente si è fatta carico di lottare per l’eguaglianza, la giustizia sociale, i diritti dei lavoratori e la protezione dell’ambiente, tra gli altri. Tuttavia, l’incessante ricerca di purezza ideologica e la competizione interna per stabilire chi sia il vero o il miglior rappresentante dei valori di sinistra hanno portato a una paralisi strategica. Mentre i vari gruppi e fazioni discutono sulle sfumature ideologiche, la capacità di presentare un fronte unito e di attrarre un elettorato più vasto si indebolisce.

 

Una delle conseguenze più evidenti di questa situazione è l’astensionismo crescente tra i potenziali elettori di sinistra. Se una volta i partiti di sinistra potevano contare su un bacino elettorale fedele e motivato, oggi molti di questi elettori si sentono alienati o delusi. Essi percepiscono che le dispute interne e l’incapacità di proporre soluzioni concrete ai problemi quotidiani li rendano irrilevanti o inefficaci.

 

Il termine bagnarola evoca qualcosa di poco sostanziale, effimero.

Invece, i valori di sinistra dovrebbero essere considerati come vessilli – simboli di lotta e di identità da sventolare con orgoglio.

Questo significa che i valori dovrebbero essere radicati in battaglie politiche serie e concrete che hanno portato a cambiamenti tangibili e benefici reali per la società. La sinistra ha bisogno di dimostrare che i suoi ideali possono tradursi in politiche efficaci che migliorano le vite delle persone.

 

Per superare questa fase di stallo e ritrovare il suo spazio nel panorama politico, la sinistra deve rifuggire dalle dispute interne meramente ideologiche (o peggio personalistiche) e concentrarsi sulle questioni che influenzano direttamente la vita dei cittadini.

Questo richiede un rinnovato impegno a favore di una visione inclusiva e pragmatica che possa realmente indirizzare le sfide del XXI secolo, come la disuguaglianza crescente, i migranti, la guerra, la salute, il cambiamento climatico e la trasformazione digitale dell’economia. Tra le altre.

 

In definitiva, la sinistra deve riscoprire il suo ruolo di movimento capace di unire e di ispirare, un movimento che non solo critica ma che propone, che non solo promette ma realizza. Solo così potrà tornare a mobilitare il suo elettorato storico e attrarre nuovi sostenitori, ridiventando una forza politica determinante e rilevante.

 

La sfida è ardua, ma essenziale per chi crede nei valori di equità e progresso che la sinistra ha storicamente rappresentato.

 

Con speranza, Nicola

ARTICOLI RECENTI

Demoni.

Demoni.

Cagliari, 27 maggio 2024   Demoni.   Quando i sogni falliscono e ci troviamo circondati da persone che ci deludono o ci danneggiano, cerchiamo spesso rifugio negli affetti familiari o nelle amicizie più strette. Tuttavia, anche chi ci vuole aiutare può avere...

Ci sono. Ci siamo.

Ci sono. Ci siamo.

Cagliari, 23 maggio 2024   Ci sono. Ci siamo.   In un mondo sempre più frenetico e individualista, è facile perdere di vista l'importanza della solidarietà e del sostegno reciproco. Tuttavia, è proprio nei momenti di difficoltà che il valore delle reti...

Bisogna sforzarsi di fare meglio. 

Bisogna sforzarsi di fare meglio. 

Cagliari, 23 maggio 2024   Bisogna sforzarsi di fare meglio.    E a volte di fare e basta. Questo mondo è troppo grande per avere sogni piccoli. La Sardegna si trova a un bivio cruciale. Per anni, l’isola ha vissuto una sorta di stasi economica e sociale,...

ARGOMENTI

Non c'è ancora contenuto da mostrare.